COME FUNZIONA UN IMPIANTO EVAPORATIVO PER IL RAFFRESCAMENTO INDUSTRIALE



Il raffrescamento evaporativo, a differenza dei classici impianti di climatizzazione, usa un principio di raffreddamento naturale che non richiede l’uso di gas refrigeranti e di costosi compressori. Ecco in sintesi come funziona: un ventilatore aspira l’aria calda esterna, convogliandola attraverso uno speciale pannello di cellulosa costruito a nido d’ape che è costantemente tenuto umido grazie a un impianto che attinge l’acqua da una vasca di raccolta incorporata al raffrescatore.



L’aria viene quindi fatta passare attraverso il pannello evaporante e qui si raffredda cedendo calore all’acqua, facendola così evaporare. 
I raffrescatori evaporativi, sono particolarmente indicati per il raffrescamento industriale perché, a differenza degli impianti di condizionamento, consentono di tenere portoni e finestre aperte. Hanno inoltre costi d’installazione e gestione notevolmente inferiori ad esempio consumano approssimativamente 1/10 dell’elettricità di un tradizionale impianto.





Questo sistema è notevolmente apprezzato nel raffrescamento industriale anche per i grandi ricambi prodotti che permettono di ottenere in ambiente un’aria più pulita, un notevole comfort ed una maggiore produttività.
Il raffrescamento industriale Impresind è 100% made in Italy.

Scopri i nostri Raffrescatori evaporativi ColdAIR